Semifinale ricca di emozioni e sorprese all’Isola dei Famosi 13. I naufraghi sono molto duri con Jonathan: dapprima molto vicino a Marco, poi a Bianca, il suo modo di fare gli procura molte critiche, soprattutto da Alessia. Alessia non è mai stata simpatica a Elena, Rosa e infine a Jonathan. La sua determinazione e forza di volontà è stata spesso considerata arroganza.

Alessia e Jonathan si sfidano in spiaggia: i due naufraghi vengono legati a una corda elastica e devono correre e prendere più totem possibili e posizionarli dietro di loro. Tre minuti per recuperarne il più possibile. Stefano chiede a Bianca, Amaurys e Nino di schierarsi: i due uomini scelgono Alessia mentre la cantante sceglie Jonathan. Alessia ce la mette tutta e vince la sfida. Amaurys esce dalla Palapa per raggiungere la spiaggia e incontra a sorpresa il fratello Antonio, che non vede da quattro anni. Dopo una serie di indizi sulla sabbia trova una bandiera, un sigaro cubano, delle cartoline e una pergamena. Il naufrago si emoziona ma scoppia in lacrime quando all’improvviso vede il fratello.

Bianca Atzei è stata più volte presa di mira dagli altri naufraghi che l’hanno spesso accusata di essere incoerente, così la cantante prova a difendersi. I naufraghi si riflettono allo specchio per la prima volta dopo tre mesi.

Alessia viene eliminata al televoto. E Jonathan è quindi salvo. Alessia decide di non sfidare le “sospese” Rosa e Francesca e quindi accetta la decisione del pubblico. Si apre quindi un nuovo televoto lampo da cui uscirà una sola finalista tra Rosa e Francesca. Chi vincerà accederà però alla finale andando direttamente al televoto con il nominato del gruppo a fine puntata. Francesca rientra in gioco. E sfida quindi Jonathan.

Infine le ultime nomination: Nino vota Jonathan, e viceversa, Bianca ironizza: “Ditemi voi chi devo votare” e poi scrive il nome di Nino sulla pergamena. Amaurys nomina Jonathan che con Nino è quindi in nomination.